Truccolo è il top scorer con 23 punti, ma la decide con un tuffo (e palla recuperata) a 40″ dal termine: Muner segna il canestro del sorpasso, poi Girardo la blinda dalla linea. Prova di grande orgoglio per i biancoverdi, ai quali non bastano i i 25 punti in due di Pivetta e Damjanovic.

PalaCrisafulli gremito per gara 1 di semifinale playoff tra Winner Plus Pordenone e Intermek Cordenons: si trattava di un derby e, quindi, la tensione si poteva tagliare con un coltello. I padroni di casa, favoriti alla vigilia, dovevano fare a meno di Gelormini, infortunatosi alla caviglia in settimana.

Ottima partenza per la Winner Plus, che gioca una buona pallacanestro e trova nel solto Truccolo l’assoluto protagonista del primo quarto: 11 punti (con tre siluri a bersaglio) dell’ex GSA relegano l’Intermek sul -7 nonostante le triple di Damjanovic e Luis (19-12). Nel secondo parziale il match si imbruttisce e le percentuali di entrambe le compagini calano vistosamente, con Pordenone che addirittura realizza il primo canestro dal campo, con Girardo, dopo quasi 5′ di gioco. Cordenons, dal canto suo, riesce a risalire nel punteggio sfruttando il collettivo, con Damjanovic, Frusi, Pivetta e Pezzutti in particolare evidenza. Truccolo segna un’altra tripla e, all’intervallo, è +2 Sistema sul 28-26. Un tecnico per proteste allo stesso Truccolo, dopo la sirena di fine secondo quarto, permette agli ospiti di riprendere l’incontro dalla linea della carità, con Frusi che fissa il punteggio sul momentaneo 28-27. Si gioca sul filo di lana: la Winner tira male dalla distanza ma trova punti da Muner, Pin Dal Pos e Truccolo, mentre Cordenons risponde colpo su colpo e impatta al 30′ grazie alle giocate di un Pezzutti scatenato (10 punti e due bombe nel frangente) e ad un’incredibile tripla da metà campo, sulla sirena, di Basaldella. All’ultimo mini-riposo, quindi, è perfetta parità sul 44-44. La gara è spettacolare e ricco di tensione anche, e forse soprattutto, nell’ultima frazione, quando vi è una seria infinita di sorpassi e controsorpassi (Pin Dal Pos protagonista da una parte, Damjanovic e Pivetta dall’altra, con due triple che fanno esplodere la tifoseria ospite). Un’altra bomba di Pivetta illude i viaggianti portandoli sul +2 a poco più di 2′ dalla fine, ma Pordenone è perfetta dalla lunetta e torna nuovamente in vantaggio grazie ad un canestro da tre punti, dall’angolo, di Andrea Muner. La gara non vuole saperne di finire: Luis accorcia dalla linea, poi Costanzo si inventa un incredibile step back da oltre l’arco che, a 1’30” dalla sirena, riporta l’Intermek sul +2 (59-61). Dopo il nuovo pareggio firmato Pin Dal Pos (altro 2/2 ai liberi per il Sistema) arrivano, in rapida successione, le due giocate che decidono l’incontro: Cordenons sbaglia ma sembrerebbe poter controllare il rimbalzo offensivo, ma Truccolo sbuca in tuffo e, in mezzo a tre maglie biancoverdi, strappa il pallone recuperando il possesso che, grazie ad un canestro del solito Muner, garantisce il nuovo sorpasso pordenonese. Nulla di fatto nell’azione successiva: la Winner controlla il rimbalzo e lancia Girardo che, freddissimo, mette in ghiaccio la gara con altri due liberi a bersaglio. 65-61 il punteggio finale.

Gara 2 si giocherà mercoledì 15 Maggio alle ore 21:00 a Cordenons.

WINNER PLUS PORDENONE – INTERMEK CORDENONS 65-61 (19-12, 28-26, 44-44)

WINNER PLUS PORDENONE: Galli D. 4, Galli M., Girardo 7, Gomirato 6, De Rosa ne, Pin Dal Pos 10, Piccinin ne, Marzano ne, Truccolo 23, Nora ne, Piovesana, Muner 15. All. Longhin

INTERMEK CORDENONS: Frusi 3, Damjanovic 12, Pezzutti 9, Luis 10, Mezzarobba, Diana ne, Costanzo 7, Corazza 2, Marella 2, Camaj, Basaldella 3, Pivetta 13. All. Beretta

Arbitri: Caroli F. e Lunardelli