La squadra di Ostan espugna il parquet del Cus con una grande prova difensiva.

Ultimo appuntamento del tour triestino per il Portogruaro, reduce dalle sconfitte contro San Vito e Sokol. Baruzzo e compagni cercavano un successo fondamentale per inseguire il sogno Final Four e volevano approfittare dell’assenza pesante, per Trieste, di Zecchin (squalificato).

Partita che sin dai primi 10′ non appare particolarmente spettacolare, con Portogruaro a mostrare la solita attitudine difensiva cercando di limitare al minimo le iniziative di Palazzi e soci: Marcon e Piasentin approcciano la gara al meglio e portano gli ospiti sul +2 al termine del primo quarto (14-16). Padovan e Zanini si caricano il peso dell’attacco triestino nel secondo parziale, ma le bombe di Fantuz e Piasentin (2) consentono ai veneti di arrivare alla pausa lunga con 3 lunghezze di vantaggio (29-32). Labelli e Nosella non sono in serata e la produzione offensiva ospite ne risente, il Cus tuttavia non sembra approfittarne e a 10′ dal termine è ancora sotto sul 38-41. La partita è in equilibrio ma gli uomini di coach Ostan sembrano averne di più: Pasquon lotta come un leone, Tamassia e Marcon trovano i canestri decisivi e Portogruaro vince con il punteggio di 49-56. Chiave del match la solidissima difesa messa in campo dai veneti, abili nel contrastare i tentativi avversari in uno contro uno, vero marchio di fabbrica della squadra di coach Trani.

Nel prossimo match Portogruaro ospiterà Monfalcone.

CUS TRIESTE – PORTOGRUARO 49-56 (14-16, 29-32, 38-41)

CUS TRIESTE: Infanti ne, Mozina 8, Pertoldi, Cattaruzza, Zanini 15, Rizzo ne, Padovan 11, Palazzi 9, Bianchini 2, Pulimeno ne, Tritta 4. All. Trani

PORTOGRUARO: Bolcato ne, Fantuz 16, Labelli, Baruzzo 5, Piasentin 15, Zandonà ne, Visentin ne, Marcon 10, Pasquon 1, Tamassia 6, Nosella 3, Fabrici ne. All. Ostan

Arbitri: Saule e Tuntar