Il grande ex Chiesurin è il mattatore del match con 15 punti, bene anche Tesolin.

Stati d’animo opposti tra Humus e Portogruaro, con i padroni di casa che arrivavano da due derby vinti nell’arco di 4 giorni (contro Aviano e Sistema) e gli uomini di coach Ostan che, d’altro canto, tornavano in campo dopo la bruciante sconfitta di sabato scorso sul campo del Cussignacco.

L’inizio di gara è scoppiettante, con Baruzzo che apre le danze per gli ospiti e Chiesurin, ex capitano proprio di Portogruaro, che risponde con la bomba dai sette metri. Ancora Baruzzo giocherà un primo quarto esaltante (segnerà 8 dei suoi 12 punti totali solo nella prima frazione) e proverà a tenere in partita la squadra di coach Ostan, che però non riesce a contrastare lo strapotere di Bovolenta sotto i tabelloni, concedendo ai liventini quei secondi tiri che li portano a condurre per 20-12 al termine dei primi 10 minuti. Nel secondo quarto gli ospiti trovano due contropiedi vincenti grazie alla pressione difensiva, Sacile tuttavia riesce ad allungare con uno scatenato Tesolin, che realizza 8 punti consecutivi dimostrando di essere totalmente recuperato dall’infortunio al ginocchio che lo aveva tenuto lontano dai campi per 8 mesi. Nosella prova a tenere Portogruaro in partita con un bellissimo jumper dopo la virata, ma una bomba di tabella di Chiesurin (5/10 da tre punti), proprio sulla sirena, manda tutti negli spogliatoi con l’Humus saldamente in vantaggio (40-24). Sacile chiude definitivamente la gara con un parziale di 10-0 a inizio terzo quarto, propiziato da un’altra tripla da lontanissimo di Chiesurin, in serata di grazia contro la sua ex squadra, e dai canestri di Fabbro e Bomben. A poco servono due triple di Labelli, perchè al termine dei primi 30′ di gioco il tabellone recita un perentorio punteggio di 60-35. Spazio per tutti nell’ultimo periodo, anche se la squadra ospite ha il merito di continuare a lottare fino al termine, pressando e recuperando palloni utili ad accorciare il divario fino al 71-54 con cui si chiude il match.

Nel prossimo incontro l’Humus Sacile affronterà la trasferta di Gonars, mentre Portogruaro ospiterà il match clou della diciassettesima giornata contro Aviano.

HUMUS SACILE – PORTOGRUARO 71-54 (20-12, 40-24, 60-35)

HUMUS SACILE: Tesolin 11, Mack, Cadonà, Dal Bello 6, Chiesurin 15, Fabbro 12, Bomben 6, Verardo 4, Mulato, Bellinvia 8, Bovolenta 9. All. Brecciaroli

PORTOGRUARO: Fantuz 10, Labelli 14, Baruzzo 12, Bragatto 2, Piasentin, Zandonà ne, Visentin, Marcon 5, Pasquon, Tamassia 6, Nosella 5, Fabrici. All. Ostan

Arbitri: Meneguzzi e Sellan