Grande prova di squadra sul difficile campo udinese, tra i pordenonesi spicca Tagliamento con 25 punti.

Partita complicata, complicatissima, per il Sistema di coach Spangaro che, tuttavia, affrontava la trasferta di Cussignaco dopo alcune prestazioni incoraggianti che l’avevano visto soccombere solo nel finale contro squadre di caratura come Sacile e Tarcento.

Inizio di gara equilibrato, con Piovesana che si fa sentire nel pitturato portando gli ospiti in vantaggio e con i padroni di casa che rimangono a galla sfruttando i tiri liberi di Lacovig e Paolo GabaiTagliamento è ben controllato dalla difesa udinese, ma Spangaro trova una buona prestazione da parte di tutta la squadra che permette di chiudere in vantaggio di tre il primo quarto (13-16). Le diverse difese messe in campo dai pordenonesi mettono in difficoltà i locali, che perdono diversi palloni tradotti in punti da Pasquali e Bevilacqua. Cussignacco segna i primi sei punti su tiro libero prima di trovare due tiri pesanti di Oggian. Il Sistema risponde con una tripla di Nava, un canestro di Zigante dalla media distanza e un’altra tripla messa a segno da Piovesana, che porta le squadre negli spogliatoi sul 29 a 42 (parziale 16-26). Dopo un minuto dalla ripresa del gioco, Spangaro viene espulso: il coach pordenonese è colpevole di essersi rivolto all’arbitro con un “ma stai scherzando?”, quanto basta per prendersi il secondo tecnico.  Il Sistema fa ancora più squadra e lotta su ogni pallone seguendo le indicazioni di coach Colombis. Le mani questa volta non tremano, ma è soprattutto la testa a permettere di fare le scelte giuste nelle due metà campo. È proprio nel terzo quarto che si scatena Tagliamento: il numero 11 diventa un rebus irrisolvibile per la squadra di casa e con 16 punti trascina Pordenone sul +21 di fine periodo (45-66). Cussignacco prova il tutto per tutto aumentando la pressione difensiva e torna fino al -9 con Tomat, Lacovig e Paolo Gabai, dal canto loro i ragazzi del Sistema riescono a rimanere concentrati e provano a giocare con il cronometro. Bevilacqua segna da tre punti dopo un lungo black-out offensivo e i tiri liberi, nel finale, permettono di gestire un vantaggio che stava pericolosamente calando. Sulla sirena, il Sistema può gioire (65-74) con tutti e nove i giocatori a referto, bravi ed attenti nel rendersi utili per una bella vittoria del gruppo.

Nel prossimo match il Sistema ospiterà l’Aviano Basket in un derby che si preannuncia molto interessante.

CUSSIGNACCO – SISTEMA 65-74 (13-16, 16-26, 16-24, 20-8)

CUSSIGNACCO: Oggian 7, Iannizzaro, Feruglio 3, Tomat 6, Lazzati 7, Luzzi Conti 6, Gabai P. 17, Bon 2, Lacovig 7, Gabai A. 3, Bigotto ne, Morassi 7. All. Stradolini

SISTEMA: Migliorini 2, Bevilacqua 13, Viol 1, Tagliamento 25, Zigante 2, Pasquali 10, Piovesana 12, Nava 5, Cengarle 4. All. Spangaro

Arbitri: Caroli e Cotugno