In una partita tecnicamente brutta, Portogruaro dopo svariate stagioni esce dalla tana del Basket Time con il referto rosa grazie a una gara difensivamente e mentalmente solida. Altra prova convincente di Labelli.

Partono forte gli ospiti grazie ad un Labelli ispiratissimo che con 11 punti nel primo quarto trascina i sul 18 a 12. Il clima in campo è teso e la partita si innervosisce, c’è spazio per alcuni contatti ben al di là del regolamento e la fine del primo tempo, sul 25-31, pare arrivare proprio per calmare gli animi.
Al rientro entrambe le formazioni paiono contratte, le difese prevalgono nettamente sugli attacchi, con Portogruaro che riesce a portarsi, alla sirena del terzo periodo, sul +9.
Nell’ultimo quarto, i veneti mettono in mostra una difesa eccellente che però non viene premiata in canestri nella metà campo offensiva, così la Geatti si avvicina nel punteggio, complici anche percentuali deficitarie e la prematura uscita dal campo per falli di Marcon e Piasentin.
Nel concitato finale, Nosella subisce fallo sul +1 a 16” dalla fine, va in lunetta e trasforma solo il primo tiro libero, Portogruaro decide di difendere e sulla preghiera udinese finale a 2” dalla fine Visentin raccoglie il rimbalzo che regala la vittoria.
Quarto referto rosa per i ragazzi di coach Ostan, importante perchè consente di staccare proprio gli udinesi di quattro lunghezze in classifica.

Fiducia e voglia di mettersi all’esame in vista del prossimo turno, in programma domenica 11, alle ore 17.30, quando in Via Lovisa arriverà la Coop Casarsa. Un’ottima occasione per valutare le ambizioni dei giovani portogruaresi nei confronti di una delle big del campionato.

GEATTI UDINE – PORTOGRUARO 46-48 (12-18, 25-31, 35-44)

GEATTI: Antoniolli 5, Gelsomini, Sandri 2, Lollo 11, Versato 13, Feruglio 7, Bellina 1, Lubian 2, Baldan 1, Sbaiz, Mamprin 4. All. Di Leo

PORTOGRUARO: Lessing, Fantuz 2, Labelli 20, Baruzzo 8, Bragatto, Piasentin 7, Visentin, Marcon 2, Faorlin, Filonzi, Nosella 9, Fabrici. All. Ostan

Arbitri: Gregoratti e Zannier