I veneti partono fortissimo con Marcon e Nosella sugli scudi, ma la squadra di Vatovec risponde nel secondo tempo ribaltando il risultato.

Stati d’animo differenti quelli di Portogruaro e Sokol, una contro l’altra nella terzultima giornata di Poule Promozione. I veneti, matematicamente esclusi dalla lotta Final Four, volevano coronare la stagione con una vittoria di prestigio; gli ospiti, primi in classifica, erano decisi a compiere un ulteriore importante passo verso la tanto sognata promozione.

A partire meglio è senza dubbio la squadra di coach Ostan, che si crea un discreto margine di vantaggio grazie alle iniziative di Marcon e soprattutto Nosella (9 punti consecutivi nel primo parziale). Portogruaro è brava anche in fase difensiva dove, con la consueta intensità, riesce a limitare l’offensiva ospite concedendo solo 15 punti (24-15). Strle e Gallocchio guidano la reazione di Aurisina nel secondo periodo, non riuscendo tuttavia ad impensierire più di tanto i padroni di casa, che controllano il match con le triple di Labelli (2) e Fantuz (39-32). Coach Vatovec prova a suonare la carica prima prendendosi un tecnico a pochi istanti dalla sirena di metà partita, poi strigliando i suoi negli spogliatoi. Sokol rientra con un altro atteggiamento e chiude la saracinesca sul proprio canestro, concedendo la miseria di 6 punti e mettendo il naso avanti a 10′ dal termine grazie alle giocate di un super Gallocchio (45-46). L’inerzia del match è ormai nelle mani degli ospiti, che nel quarto quarto chiudono il match affidandosi ad un incontenibile Strle (11 punti nella frazione conclusiva) e respingendo al mittente i tentativi di un coriaceo Labelli, ultimo a mollare. Il Sokol vince con il punteggio di 63-70 e si avvicina al salto di categoria: una vittoria nella prossima partita darebbe il via libera alla festa promozione.

Nel prossimo incontro Portogruaro ospiterà il Cus Trieste.

PORTOGRUARO – SOKOL 63-70 (24-15, 39-32, 45-46)

PORTOGRUARO: Lessing, Fantuz 3, Labelli 18, Baruzzo, Gasotto ne, Piasentin 6, Visentin ne, Marcon 8, Pasquon 2, Tamassia 10, Nosella 16, Fabrici. All. Ostan

SOKOL: Peric ne, Kojanec 9, Furlan ne, Ferfolja ne, Babich 5, Pizziga 6, Gallocchio 18, Semec 2, Strle 23, Tercon, Seno 5, Slavec 2. All. Vatovec

Arbitri: Serafino e Allegretto