I veneti pagano l’approccio sbagliato e non riescono a riagganciare il trenino Final Four.

Trasferta importante, tanto quanto complicata, quella del Portogruaro a Cervignano. Su un campo senza dubbio ostico, infatti, la squadra di Ostan cercava di sfruttare al meglio le sconfitte di Cus, San Vito e Cussignacco per tornare in piena corsa Final Four.

Partenza shock per la squadra ospite che, parsa forse un po’ troppo tesa per l’importanza della posta in palio, subisce un parziale di 12-0 firmato Vassallo e inizia la gara in salita. Marcon e soci non demordono e riescono a limitare i danni, chiudendo sul -5 grazie soprattutto alla personalità di Nosella (16-11). Festival delle triple nel secondo periodo, con Dalla Pozza (2) e Fini a rispondere colpo su colpo ai siluri di Nosella, Baruzzo e Piasentin: il divario non cambia più di tanto e all’intervallo Cervignano conduce sul 32-28. Labelli, coadiuvato dal solito Nosella e da un buon Fantuz, prova a suonare la carica al rientro dagli spogliatoi, ma i padroni di casa sono ancora una volta precisi dalla lunga distanza e con il duo Fini/Deana mantengono il vantaggio a 10′ dal termine (43-40). Ancora Labelli si carica i veneti sulle spalle nell’ultimo e decisivo parziale ma, nonostante il punteggio lasci intendere una situazione di grande equilibrio, l’inerzia sembra restare nelle mani della compagine allenata da coach Miani: Fini, in gran serata, segna 9 punti nella frazione conclusiva e trascina i suoi sul 59-56 con cui si conclude l’incontro. Portogruaro resta in fondo alla classifica (a -6 dal quinto posto), mentre Cervignano consolida la quarta piazza e compie un altro passo verso la semifinale.

Mercoledì Portogruaro giocherà nuovamente in trasferta, sul campo della Dinamo Gorizia.

CERVIGNANO – PORTOGRUARO 59-56 (16-11, 32-28, 43-40)

CERVIGNANO: Contin D. 4, Piani, Vassallo 10, Buzzin, Dalla Pozza 8, Magron, Vignuda 1, Contin L., Fini 25, Meroi, Deana 11, Rivoli. All. Meani

PORTOGRUARO: Fantuz 6, Labelli 12, Baruzzo 5, Piasentin 7, Visentin ne, Marcon 6, Pasquon 2, Tamassia 2, Faorlin, Nosella 16, Fabrici. All. Ostan

Arbitri: Calabrese e Gorza