Pordenone gioca a sprazzi e amministra la pratica nel primo tempo, Portogruaro lotta fino alla fine venendo fuori dal match con un bilancio positivo.

A Portogruaro andava di scena il più classico dei testacoda dove i ragazzi di Romanin, classificatisi 5° in Under 18 d’eccellenza, ospitavano la capolista Sistema Basket, priva di Marcon, Piovesana e di coach Spangaro, impegnato nell’Old Star Game di Desio.

Il primo tempo è di chiaro stampo ospite, con le incursioni di Mattia Galli e Matteo Labelli che sono difficilmente arginabili dai padroni di casa, costretti spesso a spendere un fallo. Poco più di 4 minuti di gioco per uno dei due ex di giornata, Paolo Fantuz, costretto ad abbandonare anzitempo la gara. La difesa ospite però continua a lavorare bene, chiudendo il primo periodo con solo 8 punti concessi a fronte dei 19 realizzati. Nella seconda frazione la musica non cambia: Pordenone contesta efficacemente le iniziative dei padroni di casa mentre prova ad alzare il ritmo offensivo con due conclusioni in transizione di Davide Galli, imbeccato dal fratello Mattia. Portogruaro prova a rallentare l’azione ospite con una difesa a zona, contestualmente alla sostituzione di Mattia Galli, ma il lavoro sotto canestro di Valente e la tripla siderale a suon di sirena di Labelli, dopo rimbalzo in attacco dello stesso Valente, fissano il punteggio all’intervallo lungo sul 21-41. Nella ripresa Lessing è bravo nel punire la cattiva esecuzione difensiva dei pordenonesi, ma Mattia Galli, apparentemente in difficoltà dalla distanza fino a quel momento, infila una tripla prima di ricominciare a martellare la difesa casalinga con le sue giocate individuali. Verso fine periodo il Sistema prova ad abbozzare una difesa a zona ma i padroni di casa riescono con efficacia a servire Paludetto che colpisce con due tiri pesanti, mantenendo il divario quasi invariato (43-62). Nell’ultimo periodo Colombis allunga ulteriormente le rotazioni, mentre Portogruaro alza la pressione difensiva. Lessing è bravissimo a trovare punti sia dalla media che nel pitturato, accorciando le distanze fino al 61-75 finale.

Nel prossimo turno il Sistema affronterà tra le mura amiche la Lemon Fagagna, mentre Portogruaro andrà a provare l’impresa a Rorai.

Angolo delle statistiche per Mattia Galli: il fuoriclasse pordenonese realizza 28 punti conditi da 13 rimbalzi, 10 falli subiti e 7 assist.

PORTOGRUARO – SISTEMA 61-75 (8-19, 21-41, 43-62)

PORTOGRUARO: Celant 2, Moro 6, Stefani 7, Lessing 22, Botter, 2 Bolcato 5, Defendi 4, Pajer, Delle Vedove, Paludetto 7, Guerra 6. All. Romanin

SISTEMA: Galli D. 11, Galli M. 28, Fantuz, Nora 10, Valente 9, Labelli 9, Nava 3, Fumei 3, Coran, Zigante, Pasquali 2, Marzano. All. Colombis

Arbitri: Meneguzzi A. e Fabbro