Il team di coach Chiesurin, sotto per quasi tutta la partita, ribalta tutto nel finale e ottiene il secondo successo stagionale. Mulato decisivo con 13 punti nell’ultimo quarto. Alla Nord Caravan non bastano i 35 punti di un superbo bomber Dal Moro.

Match equilibrato al PalaRorai, dove la Nord Caravan ospitava il Portogruaro. Solo due mesi fa l’esito di questo incontro sarebbe stato alquanto scontato a favore dei padroni di casa che, però, non arrivavano al match in un buon momento soprattutto dal punto di vista morale e che, inoltre, dovevano fare a meno di Camisotti e Virgili. Assenza pesante anche per Portogruaro, con coach Chiesurin che doveva rinunciare a Ostan.

Il primo quarto sorride ai padroni di casa che, trascinanti dai 7 punti di Alessio Freschi (ben coadiuvato dall’ex Sistema Begiqi), riescono ad eludere i tentativi di Bolcato e Faorlin costruendo un piccolo vantaggio di 4 lunghezze quando le squadre rientrano in panchina per il primo mini-riposo (18-14). Se per gli ospiti è ancora Bolcato, in tandem con Baruzzo, a tenere in mano le redini dell’attacco, per i canarini è Dal Moro-show: nel secondo parziale il bomber realizza 14 dei 15 punti messi a referto dalla Nord Caravan (con tre bombe siderali consecutive), trascinandola sul +6 dell’intervallo lungo (33-27). Rorai sembra poter controllare la partita e riesce ad allungare nel punteggio grazie alle giocate del solito Dal Moro e alla fisicità di Killebrew, parso in buona forma nonostante i recenti problemi al ginocchio. Dall’altra parte, però, Portogruaro si affida alla verve di Baruzzo (11 punti nel solo terzo quarto) per non sprofondare nel punteggio, mantenendosi sul -7 quando da giocare restano 10′ (57-50). Nell’ultimo e decisivo periodo cambia tutto: la difesa della Nord Caravan smette improvvisamente di funzionare, lasciando spazio alle triple di Faorlin e soprattutto alle iniziative dell’ex Humus Alex Mulato, incontenibile a tratti e capace di realizzare ben 13 punti nella frazione conclusiva. Grazie ai canestri di quest’ultimo gli ospiti riescono a ribaltare totalmente il risultato e, nonostante l’attacco dei padroni di casa rimanga su buoni livelli grazie al trio Lawson-Killebrew-Dal Moro, non hanno particolari problemi a gestire i minuti conclusivi ottenendo un successo importantissimo per la lotta salvezza. 77-82 il risultato finale, con Rorai che ha tanto da rammaricarsi ed è consapevole di aver lasciato per strada punti importanti per la classifica nelle ultime due uscite casalinghe.

Nel prossimo turno Rorai osserverà il turno di riposo, mentre Portogruaro giocherà sul campo del Gonars.

RORAI – PORTOGRUARO 77-82 (18-14, 33-27, 57-50)

RORAI: Freschi A. 7, Marchi ne, Dal Moro 35, Tonon ne, Killebrew 13, Lawson 9, Massarotti 6, Pajer 2, Cecot ne, Begiqi 5. All. Freschi P.

PORTOGRUARO: Moro 8, Candussi ne, Baruzzo 19, Delle Vedove, Bolcato 11, Marcon 3, Brusco ne, Faorlin 17, Cais, Mulato 20, Paludetto 2, Gajotto 2. All. Chiesurin

Arbitri: Cotugno G. e Iaia