Successo agevole per l’IdealService Tarcento sul campo della Lemon Fagagna. Noselli (20), Gozzi e Idelfonso (17 a testa) sono i migliori per gli ospiti, mentre agli uomini di coach Cignolini non bastano i 15 punti di Nicola Guadagni.

Match sulla carta dal finale scontato quello che vedeva di fronte la Lemon Fagagna e l’IdealService Tarcento. I padroni di casa, orfani di Kodermatz, erano ancora alla ricerca del primo referto rosa, mentre gli uomini di coach Andriola, privi di Maran, necessitavano dei due punti per non perdere il treno delle prime della classe.

Grande equilibrio nel primo quarto: le bombe di Mollo e Caruzzi, oltre ai canestri di Guadagni, permettono ai locali di partire col piede giusto, ma le scorribande di un super Gozzi consentono all’IdealService di chiudere avanti i primi 10′ (15-17). Gli ospiti provano ad allungare sospinti dalle giocate di Devid Noselli, un vero rebus per la difesa dei collinari. La Lemon non ci sta e rimane in scia: capitan Bernardis e Codutti attaccano con decisione, Bramuzzi e Guadagni colpiscono dalla distanza e all’intervallo lo svantaggio dei padroni di casa è di sole 5 lunghezze (36-41). Nel terzo periodo, però, Tarcento trova l’allungo definitivo: un Idelfonso incontenibile e due siluri firmati Andriola-Noselli spingono i viaggianti sul 45-62 del 30′. Con il match in cassaforte, l’IdealService non si limita ad amministrare e aumenta ulteriormente il divario nella quarta frazione: Gozzi, Damuzzo e Idelfonso segnano con continuità e, nonostante le triple di Caruzzi e Guadagni (2), lo scarto finale sfiora le 30 lunghezze sul 59-84.

Nel prossimo turno la Lemon sarà impegnata nel derby con la Collinare, mentre Tarcento ospiterà l’Aviano Basket.

LEMON FAGAGNA – IDEALSERVICE TARCENTO 59-84 (15-17, 36-41, 45-62)

LEMON FAGAGNA: Codutti 6, Pasquariello 4, Mollo 9, Pevere 4, Guadagni 15, Bernardis 7, Rosso, Caruzzi 8, Dri, Skoko 1, Bramuzzi 5. All. Cignolini

IDEALSERVICE TARCENTO: Bosa, De Zanchi 6, Minute 5, Noselli 20, Gozzi 17, Damuzzo 5, Del Fabbro 2, Idelfonso 17, Martinelli 4, Avramovic 2, Andriola S. 6. Andriola A.

Arbitri: Fabbro e Gava

Foto: Gabriele Menis