Due bombe di Mattia Galli  e una giocata di Andrea Gri regalano a coach Fantini il primo successo sulla panchina liventina. Agli udinesi, eliminati, non bastano i 39 punti in 3 di Malisan, Moretti e Paradiso.

Grande attesa al PalaMicheletto, dove prendeva il via la stagione di Humus Sacile e Ubc Udine, all’esordio ufficiale nel 2019/2020: il match, valido per gli ottavi di finale di Coppa FVG, suscitava l’interesse degli appassionati, incuriositi dai nuovi innesti del team del presidente Marletta e dal ritorno in terra liventina di coach Andreotti, ora sulla panchina udinese.

Il primo quarto è di marca sacilese: Galli e Bovolenta si trovano a meraviglia e, nonostante i tentativi di Malisan, Moretti e Petronio, l’Ubc deve recuperare 4 lunghezze quando si torna ai box per il primo mini-riposo (21-17). Il match continua sui binari dell’equilibrio, e nessuna delle due compagini riesce a prendere il largo: Sacile prova a scappare con Gri, Pignaton e ancora Bovolenta, ma le bombe di Azzano, Paradiso, Losito, Petronio e Moretti permettono agli ospiti di rimanere ad un solo possesso di distanza (42-40). La partita si imbruttisce, così come le percentuali, nel terzo periodo: entrambe le squadre iniziano a soffrire la stanchezza figlia della preparazione e sbagliano molto, arrivando quasi appaiate a 10′ dal gong (54-53). Udine trova il sorpasso agli albori del quarto parziale grazie a due siluri firmati Azzano-Malisan, ma l’Humus non ci sta e risponde presente con i nuovi arrivati Gri e Pignaton: è lo stesso Gri ad impattare dalla lunetta dopo il momentaneo +2 di Pignolo, con le squadre che non riescono finalizzare i possessi conclusivi spedendo la gara all’overtime (65-65). Nel supplementare è l’Ubc a partire meglio: 4 punti di Paradiso e un canestro di Malisan illudono coach Andreotti, che tuttavia non ha fatto i conti con il talento di Mattia Galli. L’ex Sistema, dopo una partita sicuramente non perfetta al tiro (6/23 dal campo), prende i suoi per mano e li riporta in parità con due triple pesantissime. Nel finale sono Gri e Dal Bello a segnare i canestri decisivi: la bomba di Di Giovanni non basta ad evitare la sconfitta, e coach Fantin vola ai quarti col definitivo punteggio di 78-75.

HUMUS SACILE – UBC UDINE 78-75 dts (21-17, 42-40, 54-53, 65-65)

HUMUS SACILE: Conte 4, Carniel, Gri 14, Kelecevic 9, Dal Bello 7, Franzin, Rascazzo 2, Pignaton 10, Zambon 4, Citton, Galli 18, Bovolenta 10. All. Fantin

UBC UDINE: Losito 6, Malisan 13, Bovo ne, Petronio 10, Zoratto ne, Bovino, Moretti 12, Di Giovanni 3, Pignolo 6, Paradiso 14, Azzano 11. All. Andreotti

Arbitri: Colussi e Angeli