La Libertas Cussignacco si aggiudica il derby con l’IdealService dopo un tempo supplementare. Il solito monumentale Pozzi (23 punti per lui) consegna ai viaggianti successo e terzo posto in classifica, mentre ai biancoverdi non bastano i 19 punti di Devid Noselli.

Aria di derby a Pasian di Prato, dove i padroni di casa dell’IdealService Tarcento ospitavano la Libertas Cussignacco. Tamigi e soci in caso di successo avrebbero agganciato la Coop Casarsa al terzo posto in classifica, mentre gli uomini di coach Alberto Andriola erano chiamati al successo per difendere il sesto posto dai tentativi di attacco della BCC Azzano. Biancoverdi che si presentavano privi di Gozzi, mentre per coach Stradolini out Pappalardo, Del Bianco e Londero.

Primo quarto equilibrato: Cussignacco colpisce due volte dalla distanza con Zuliani e Parisotto, mentre l’IdealService risponde con la fisicità di Martinelli e Idelfonso per il 12-14 del 10’. Tarcento alza i ritmi nel secondo parziale, e gli ospiti sembrano andare in difficoltà: nonostante tre siluri consecutivi firmati dal duo LazzatiPozzi (2), la Libertas non riesce a contenere l’esuberanza di Noselli (11 punti nel quarto) e lascia troppo spazio al mortifero Stefano Andriola sul perimetro, scivolando sul -6 dell’intervallo (38-32). Il team di Stradolini non si perde d’animo e costruisce la rimonta nella metà campo difensiva, concedendo la miseria di 8 punti nella terza frazione e ribaltando il risultato con i canestri di Zuliani e Barazzutti. A 10’ dal termine, comunque, la gara è più che mai incerta sul 46-47. Pozzi e Lazzati da una parte, De Zanchi dall’altra, danno vita ad un finale tesissimo che non permette di trovare un vincitore quando suona la sirena del 40’: è proprio De Zanchi, dopo l’1/3 ai liberi di Barazzutti, a firmare, sempre dalla linea della carità, il 2/2 che manda tutti all’overtime (59-59). Gabai e Tamigi portano i viaggianti sul +5 a 2’, poi i bianconeri provano a riaprire i giochi con Noselli e Idelfonso, senza tuttavia riuscire nel loro intento: il 2/2 di Zuliani a pochi secondi dalla fine mette la parola fine alle speranze tarcentine. Un siluro da oltre metà campo di Andriola, allo scadere, fissa il punteggio sul definitivo 68-70 con cui Cussignacco vola al terzo posto superando, grazie alla differenza canestri, la Coop Casarsa di coach Silvani.

Nel prossimo turno Tarcento giocherà al PalaRorai contro la Nord Caravan, mentre Cussignacco ospiterà la Collinare Fagagna.

IDEALSERVICE TARCENTO – CUSSIGNACCO 68-70 (12-14, 38-32, 46-47, 59-59)

IDEALSERVICE TARCENTO: Bosa ne, De Zanchi 9, Giacomini ne, Minute, Noselli 19, Borghese ne, Del Fabbro ne, Idelfonso 14, Martinelli 11, Maran, Avramovic, Andriola S. 15. All. Andriola A.

CUSSIGNACCO: Tamigi 2, Violino ne, Barazzutti 7, Zuliani 10, Pozzi 23, Lazzati A. 12, Parisotto 5, Lacovig ne, Pirai ne, Gabai 11, Zannier ne, Morassi. All. Stradolini

Arbitri: Sabadin e Cotugno G.

Foto: Oriano Zonta