Vittoria di carattere dei biancoverdi, che rimontano da -10 grazie ad un super terzo quarto (26-9) e impattano la serie. Damjanovic cambia la partita, mentre Pezzutti è strepitoso con 30 punti ma macchia la sua prestazione con un brutto fallo su Mattia Galli nel finale.

Palasport di via Avellaneda stracolmo per gara 2 di semifinale playoff (C Silver) tra Intermek Cordenons e Winner Plus Pordenone. Gli ospiti erano costretti a rinunciare nuovamente al loro playmaker, Gelormini, mentre i biancoverdi si presentavano al completo nonostante le condizioni non perfette di Damjanovic (contrattura).

Primo quarto giocato a ritmi elevatissimi, con Cordenons che preme sull’acceleratore provando a prendere le redini del match con 12 punti di un indiavolato Pezzutti, ben coadiuvato da Luis. La Winner Plus, tuttavia, non si lascia sorprendere e gioca con pazienza, servendo bene i propri lunghi e restando incollata grazie ai siluri di Truccolo, Mattia Galli, Muner e Pin Dal Pos. È proprio una bomba allo scadere, difficilissima, di Mattia Galli a garantire il vantaggio esterno al 10′ sul 25-28. Costanzo regge l’attacco dei biancoverdi a inizio secondo quarto con 6 punti consecutivi, ma Girardo e Gomirato propiziano il primo tentativo di fuga pordenonese, che culmina con le bombe di Truccolo e Davide Galli per il +10 dell’intervallo lungo (44-54). Il Sistema sembra avere la partita in mano, ma nel terzo periodo cambia tutto: Beretta decide di rischiare Damjanovic e la sua squadra cambia volto, dirompendo nella metà campo offensiva e innervosendo i viaggianti, costretti a numerose palle perse. Lo stesso Damjanovic, insieme a Frusi e Pezzutti, confeziona lo strepitoso break di 26-9 con cui l’Intermek prende il comando della partita, volando sul +7 del 30′ (70-63). La gara ha ancora molto da dire, e infatti la Winner Plus risale rapidamente nel punteggio tornando tornando sul -1 con una schiacciata di Muner e mettendo il naso avanti con Pin Dal Pos. Longhin, però, è costretto a rinunciare a Mattia Galli, uscito sanguinante a 4′ dalla fine dopo un brutto fallo di reazione di Pezzutti sanzionato con un fallo antisportivo (l’ex Pienne rientrerà sul parquet a poco più di 1′ dal gong). Cordenons alza nuovamente la pressione e ribalta il risultato: si va sul filo di lana con un finale ricco di sorpassi e controsorpassi, fino all’86-86 a 30″ dalla sirena. È Costanzo a vestire i panni dell’eroe, con un rimbalzo in attacco tramutato nel canestro del +2 Intermek. Truccolo prova ad attaccare il ferro ma deraglia e perde il pallone, con Damjanovic che sigilla il successo dei locali grazie ad un glaciale 2/2 dalla linea della carità. 90-86 il punteggio finale: la serie si deciderà al PalaCrisafulli.

La “bella” andrà in scena domenica 19 Maggio, ore 18:00, al Forum di Pordenone.

INTERMEK CORDENONS – WINNER PLUS PORDENONE 90-86 (25-28, 44-54, 70-63)

INTERMEK CORDENONS: Frusi 8, Damjanovic 10, Pezzutti 30, Luis 15, Mezzarobba 4, Costanzo 12, Corazza 6, Marella, Camaj, Basaldella 1, Pivetta 4, Lo Giudice ne. All. Beretta

WINNER PLUS PORDENONE:alli D. 6, Galli M. 11, Girardo 17, Gomirato 12, De Rosa ne, Pin Dal Pos 11, Piccinin ne, Marzano ne, Truccolo 14, Nora ne, Piovesana, Muner 15. All. Longhin

Arbitri: Perabò e Frongia