Grazie ad una buona prova del collettivo, il team di Brecciaroli si conferma in crescita e vince la seconda gara consecutiva.

Due punti preziosi quelli conquistati dall’Humus sull’ostico parquet di Via Lovisa, in un match condotto sempre dagli ospiti che fanno proprio il primo quarto mettendo in campo buona intensità difensiva, mandando a referto ben 6 giocatori nei primi 10 minuti.
Portogruaro, al contario, risulta troppo dipendente dal duo FantuzNosella (autori di 39 dei 69 di squadra). Una tripla di Visentin consente di accorciare le distanze in chiusura dei primi dieci minuti.
Le difese aumentano di intensità nel secondo quarto e il punteggio ne risente (13-16 il parziale) con i sacilesi a distribuirsi occasioni di tiro e punti mentre coach Ostan non trova contributi importanti dai suoi.

Nel secondo tempo la musica non cambia, anzi i liventini  premono sull’acceleratore e chiudono di fatto la gara già nel terzo quarto con un perentorio 13-20, con Bellinvia e Fabbro in evidenza dai 6.75.
L’ultimo quarto è garbage time, con l’Humus che ruota tutti i giocatori e Portogruaro che vince il quarto in un match già segnato.

Nel prossimo turno, l’Humus riceverà il Gonars (Sabato 5 novembre, inizio ore 18.30), mentre il Portogruaro sarà impegnato ad Aviano Domenica 6 novembre alle ore 18.

PORTOGRUARO – HUMUS SACILE 59-74 (16-23, 29-39, 42-59)

PORTOGRUARO: Fantuz 24, Labelli 1, Baruzzo 6, Bragatto, Piasentin, Visentin 3, Pasquon, Tamassia 10, Faorlin, Nosella 15, Fabrici. All. Ostan

HUMUS: Mack, Dal Bello 8, Chiesurin 6, Fabbro 15, Bomben, Verardo 11, Mulato, Varuzza 15, Bellinvia 12, Bovolenta 7. All. Brecciaroli

Arbitri: Fedrigo e Nardi