Dopo il successo nell’overtime contro il Sistema tra le mura amiche, il Portogruaro concede il bis ed espugna Tarcento.

Il risultato finale, a volte, è il miglior commento. Basta guardare il punteggio finale per intuire, senza grosse difficoltà, che è stata una partita molto combattuta ed equilibrata, fin dalla palla a due e per tutto il match. Supremazia delle difese sugli attacchi e percentuali da censurare, per Labelli e compagni, con un eloquente 16% dai 6.75, anche nelle conclusioni aperte, e solo il 50% nei tiri liberi.

Queste le dichiarazioni di coach Ostan al termine del match: “E’ stata una partita difficile in un campo ostico, nonostante questo siamo riusciti a giocare a viso aperto. Siamo stati tanto ingenui nei primi due quarti consentendo a Moznich e Noselli di entrare in partita, cosí come nei secondi due quarti bravi a stringere i denti in difesa, e questo ci ha consentito di tornare a casa con due punti molto preziosi. Offensivamente siamo ancora in costruzione, dobbiamo trovare la fluidità e il cinismo che devono permetterci di avere la difesa come punto di forza, non solo come àncora di salvezza. Abbiamo grandi margini di miglioramento ma dobbiamo confermarci e trovare continuità nelle prossime gare”.

Nel prossimo turno il Portogruaro ospiterà in Via Lovisa il Cussignacco, Domenica 30 Ottobre, palla a due alle 17.

TARCENTO – PORTOGRUARO 46-48 (19-12, 29-23, 35-41)

TARCENTO: Moznich 15, Noselli 15, Degano 9, Osuji 4, Guadagni 3, Bragato, Salvetti, Scagnetti. All. Andriola

PORTOGRUARO: Baruzzo 4, Bragato 2, Fabrici 2, Fantuz 11, Faorlin, Labelli 13, Marcon, Marpino, Nosella 6, Piasentin 6, Tamassia 4. All. Ostan

Arbitri: Galli e Olivo